Operazione “Fake Insurance”: sequestrati 222 siti che proponevano assicurazioni truffaldine

  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  

Si chiama "Fake Insurance" l'operazione eseguita in queste ore dal Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche della Guardia di Finanza nei confronti di persone fisiche responsabili di truffe online con le quali sono stati raggirati centinaia di internauti.
Gli utenti credevano di sottoscrivere assicurazioni estremamente convenienti per le proprie auto, case e barche, ma in realtà si trovavano senza una polizza valida.
I siti individuati e oscurati dalle autorità sono in tutto 222, una cifra impressionante tenendo conto di quanti danni può fare anche solo uno di quel genere sulla rete. I visitatori dei suddetti spazi web venivano tratti in inganno da loghi di note compagnie assicurative e dall'indicazione di un numero RUI (Registro Unico degli Intermediari assicurativi) contraffatto.
L'attività investigativa, coadiuvata dall'IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), ha permesso di identificare 74 soggetti nei confronti dei quali sono state eseguite numerose perquisizioni e che sono tuttora indagati per esercizio abusivo dell'attività di intermediazione assicurativa e truffa aggravata.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.