Uccide la madre spingendola per le scale, poi si suicida

Tragedia familiare a Mugnano, un comune situato nella città metropolitana di Napoli: Tiziana Capasso, una quarantenne che secondo "Il Mattino" soffriva di disturbi psichici, ha spinto per le scale di casa la madre di 80 anni Nunzia Marciano e in seguito ha deciso di suicidarsi buttandosi dal balcone.
Il dramma è avvenuto in un edificio di via Di Giacomo, l'anziana è morta sul colpo, la Capasso è deceduta poco più tardi nell'ospedale San Giuliano.
La donna aveva non ben specificati problemi mentali e viveva con la madre (il padre era venuto a mancare circa 20 giorni fa): era attiva su Facebook e, oltre ad essersi messa l'avatar dell'ActionAid contro il femminicidio, aveva pubblicato alcuni slogan contro la violenza come "Se picchi una donna... non sei forte... sei una me*da!".

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con master in scienze forensi e fra pochi mesi in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.