Acido sul sedile di un autobus, ustionato un militare: nuovo fenomeno Acidbomber?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giovedì mattina sull'autobus che collega Avellino a Napoli è accaduto un fatto preoccupante: un militare, dopo essersi accomodato per pochi istanti su un sedile, si è gravemente ustionato per via di un acido corrosivo che gli ha letteralmente divorato la pelle.
L'uomo nonostante il sangue e i dolori è riuscito a raggiungere l'ospedale dove i medici gli hanno diagnosticato ustioni di terzo grado con necrosi.
La polizia dopo la denuncia del malcapitato si è mossa per risolvere ciò che sembra un inquietante mistero: pare infatti che in Italia si stiano susseguendo avvenimenti simili soprattutto nel Monzese e nel Leccese (fonte: "Il Mattino" di Napoli). Alcuni giornalisti hanno ipotizzato l'esistenza di "un nuovo assurdo gioco" che si diffonderebbe per emulazione, ma viene da chiedersi come sia possibile reperire una sostanza in grado di fare così tanti danni dal momento che il militare è rimasto seduto solo per pochi secondi.

Ciao! se sei arrivato/a fino a questo punto della pagina significa che l'articolo è stato di tuo gradimento. Devi sapere che "Diritto e Cronaca", anche se utilizza banner, non vive di pubblicità ed è completamente auto-finanziato. L'unico modo che abbiamo di proseguire nel nostro lavoro è chiedere delle donazioni. Siamo grati a chiunque possa darci un aiuto, anche minimo.

Sei un libero professionista o fai parte di un'azienda e vorresti pubblicare contenuti sponsorizzati? Sei un appassionato e vorresti leggere un articolo su un argomento che ti sta a cuore? Organizzi seminari inerenti al diritto e alla criminologia e cerchi qualcuno in grado di valorizzarli? Contattaci cliccando qui o scrivici all'indirizzo info@dirittoecronaca.it e scopri come fare.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.