Duplice omicidio di Chirignago: quanta confusione sulle testate giornalistiche!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torniamo sul duplice omicidio di Chirignago: noi di DirittoeCronaca.it siamo stati fra i primi a occuparci del caso, infatti nella concitazione del momento abbiamo fatto molta attenzione a non riportare dati sbagliati o comunque dicerie.
Non si può dire lo stesso per alcune testate giornalistiche che non solo hanno pubblicato notizie senza citare fonti, ma sono addirittura entrate in conflitto fra di loro sulla dinamica del tragico evento e sui mezzi usati dal reo confesso.
Così mentre secondo un giornalista Stefano Perale stordiva Anastasia Shakurova con una massiccia dose di sonnifero e la filmava in pose oscene, per un altro collega l'omicida creava una sorta di snuff movie diviso in due video in cui stuprava la ragazza prima di ucciderla.
Non solo: qualcuno ha parlato dell'ipnotico Stilnox, altri più genericamente di cloroformio.
Lo stesso discorso riguarda anche i luoghi di ritrovamento dei cadaveri e il mezzo utilizzato dall'assassino per finire Biagio Buonomo: alcuni sostengono sia stata usata una spranga, altri un bastone.
Insomma, in questa "caccia allo scoop" c'è stato inevitabilmente qualche scivolone giornalistico che purtroppo non ha agevolato la comprensione dei fatti.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.