Le Signore del Crimine, le quote rosa del giallo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lo sapevate che la prima investigatrice è più vecchia del primo investigatore?
La Signorina di Scudery, il celebre poliziesco di Hoffmann, risale al periodo 1819-1821. A confronto, il Monsieur Dupin di Edgar Allan Poe, considerato il primo detective della storia del giallo, entrerà in azione solo vent'anni più tardi, nel racconto poliziesco I delitti della Rue Morgue pubblicato nel 1841.
Dopo il giallo di Hoffmann ambientato ai tempi del Re Sole, dove l'investigatrice è una dama di vecchio stampo, bisognerà aspettare la seconda metà dell’Ottocento per trovare una sua degna sostituta.
Le prime investigatrici che appaiono sono spesso signorine che si dilettano a investigare o agenti di polizia sotto copertura, che con sotterfugi e deduzione logica risolvono misteri.
Donne affascinanti o semplici vecchiette argute e curiose.
Ecco una panoramica delle donne investigatrici "per caso" o "per professione" che hanno attraversato gli ultimi tre secoli.

1819-1821
Madeleine de Scudery
– E. T. A. Hoffmann
La signorina de Scudéry - Una storia dell'epoca di Luigi XIV è un racconto di E.T.A. Hoffmann (ebbene sì, lo stesso che ha dato vita al piccolo e tenero Schiaccianoci) facente parte della raccolta I confratelli di Serapione, pubblicata in quattro volumi tra il 1819 e il 1821. Il racconto è stato definito la prima storia poliziesca della letteratura tedesca. La scrittrice Madeleine de Scudéry, scelta da Hoffmann come protagonista della sua storia, è realmente vissuta nella Francia del Seicento.

1859-1860
Marian Halcombe
- Wilkie Collins
Marian Halcombe, personaggio non attraente ma intelligente, simpatica e piena di risorse, indaga nel romanzo La donna in bianco. Pubblicato la prima volta a puntate fra il 1859 e il 1860 sulla rivista All the Year Round fondata da Charles Dickens, ebbe un grande successo tra il pubblico dell'epoca. Il libro è ritenuto uno dei primi romanzi polizieschi della letteratura ed è incentrato sulla somiglianza e la sostituzione di due affascinanti donne: la bionda e ricca Laura, sorellastra di Marian, e la folle Anne Catherick, solitaria figura che appare completamente vestita di bianco. È stato adattato numerose volte per il cinema e per la televisione ed è divenuto anche un musical.

1930
Miss Marple
– Agatha Christie
È un'antesignana delle odierne donne detective della letteratura.
Miss Jane Marple è un'investigatrice amatoriale che si muove ai margini del mondo poliziesco. Quando il suo personaggio fu creato, l'idea di una donna investigatrice in casi di omicidi era senz'altro futuristica. La serie di Miss Marple è composta da dodici romanzi, il primo scritto nel 1930 La morte nel villaggio.
Miss Marple e i tredici problemi è la prima raccolta di racconti, pubblicata in Gran Bretagna nel 1930 e in Italia solo nel 1981. Miss Marple è una simpatica vecchietta, fragile, tranquilla, dotata di buon senso e di una certa conoscenza della natura umana. Vive da sempre nel villaggio di St. Mary Mead e, visto che esce da casa raramente, si limita ad ascoltare, risolvendo gli enigmi standosene in poltrona.

1972
Cordelia Gray
– P.D. James
Cordelia Grey è una giovane donna che lavora come investigatrice privata a Londra, avendo ereditato l'agenzia investigativa "Pryde" alla morte del suo capo, Bernie Pryde, che si suicidò.
Cordelia compare per la prima volta nel romanzo giallo Un lavoro inadatto per una donna.

1982
Kinsey Millhone
– Sue Grafton
Sue Grafton è nota per la sua serie di romanzi dell'alfabeto, in cui ogni mistero è collegato con una lettera. Protagonista dei suoi libri è l'investigatrice privata Kinsey Millhone, che vede la luce con il romanzo A come alibi nel 1982. Donna di mezza età (l’autrice precisa la data di nascita, il 5 maggio 1950), con due divorzi alle spalle e poco tempo libero a disposizione. Un personaggio complesso e molto ben descritto. La sua ultima investigazione pubblicata è la lettera Y is for yesterday.

1989
Jessica Fletcher
- Jessica Fletcher e Donald Bain
Il grande successo televisivo de' La signora in giallo, con la bravissima Angela Lansbury, ha portato alla realizzazione di una vasta serie di romanzi con protagonista Jessica Fletcher. L'autore firma i libri come "Jessica Fletcher e Donald Bain", abbinando il suo nome a quello della celebre scrittrice del Maine. Jessica, ex insegnante e vedova di Cabot Cove, dopo aver raggiunto il successo come autrice di romanzi gialli, grazie alla sua semplicità e spontaneità riesce ad accattivarsi le simpatie di molti poliziotti, che sulle prime insistono per considerarla soltanto una discreta investigatrice dilettante.

1992
Agatha Raisin
– M.C. Beaton
Agatha Raisin è una cinquantenne dal carattere difficile. Manager di un'agenzia di PR, dopo aver ottenuto successo e denaro decide di mollare tutto, Londra compresa, e di trasferirsi a Carsely, fiabesco villaggio dei Cotswolds. Lì, per la prima volta, capisce di essere sola: un matrimonio breve e disastroso alle spalle, un'infanzia misera e difficile l'hanno resa sospettosa verso gli altri, tanto poco incline ai rapporti umani quanto desiderosa di averne. E proprio per essere accettata, Agatha si trova invischiata nella sua prima avventura. Da lì in poi, un po' per caso un po' per scelta, sarà coinvolta in un considerevole numero di casi, tanto da aprire una agenzia investigativa e far scrivere all'autrice ventinove romanzi.
Dalla serie sull'investigatrice più impertinente e impulsiva d'Inghilterra è stata tratta di recente una fiction televisiva, in onda anche in Italia.

1994
Kay Scarpetta
– Patricia Cornwell
Kay Scarpetta è la creazione della scrittrice statunitense Patricia Cornwell, che dal 1990 ha pubblicato ben ventiquattro romanzi che vedono protagonista Kay, la dottoressa di Medicina legale di origini italiane. A partire dal primo romanzo, Postmortem, Kay Scarpetta diventa direttrice dell'ufficio di Medicina Legale di Miami, e inizia a risolvere numerosi casi di omicidio, spesso aiutata dalla giovane nipote Lucy.

1996
Petra Delicado
- Alicia Giménez Bartlett
L'ispettore di Polizia di Barcellona Petra Delicado è un personaggio vivace e diretto. Creato da Alicia Giménez Bartlett, compare per la prima volta nel romanzo Riti di morte. Petra è una donna che sa essere dura senza dimenticare la leggerezza, come ricorda l'ossimoro che costituisce il suo nome e cognome.
La serie di grande successo è composta da dodici romanzi.

2001
Sara Linton
- Karin Slaughter
Sara Linton, dottoressa pediatrica e coroner della cittadina di Heartsdale, è l'eroina di Karin Slaughter, autrice di best seller che, secondo alcuni, sembra abbia messo d'accordo i fan del serial crime americano con quelli del giallo nordico, grazie a thriller venduti in 35 milioni di copie nel mondo. La morte è cieca è la prima prova di Sara Linton come detective, primo episodio della Grant County Series.

2002
Erica Falck
- Camilla Läckberg
Il primo romanzo della serie, La principessa di ghiaccio, è uscito nel 2002 e ha subito attirato l’attenzione del pubblico, ma è stato Lo scalpellino (2005) a diventare un vero e proprio best-seller, consacrando la Läckberg come una delle penne più importanti del giallo scandinavo. La protagonista è la scrittrice Erica Falck, che assieme all'ispettore di polizia Patrik Hedström risolve casi ambientati nella pittoresca e misteriosa Fjällbacka, una piccola cittadina svedese.

2003
Rebecka Martinsson
- Asa Larsson
Asa Larsson è una delle autrici nordiche più vendute in tutto il mondo grazie a titoli quali Tempesta solare, Il sangue versato, Sacrificio a Moloch. Protagonista dei suoi romanzi è Rebecka Martinsson, avvocatessa con un terribile passato familiare, che non ha paura di affrontare casi complicati.
Un personaggio duro con una storia personale importante.

2011
Alice Allevi
- Alessia Gazzola
Tra i nomi italiani non può mancare quello di Alice Allevi, la giovane studentessa di Medicina Legale nata dalla penna di Alessia Gazzola, dai cui romanzi è stata creata una serie TV (già alla seconda stagione). Alice è un'aspirante anatomopatologa. Goffa, distratta e comica, eppure dotata di una grande sensibilità, determinazione e intuito investigativo. L'allieva è il primo degli otto romanzi di Alessia Gazzola, uscito nel 2011.

2016
Vani Sarca
– Alice Basso
Dalla penna di Alice Basso, nel 2016 nasce L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome, il primo libro della serie dedicata alla ghostwriter-detective Vani Sarca, una giovane amante dei libri dotata di empatia profonda, un intuito raffinato e uno spirito di osservazione fuori dal comune. Sono cinque gli episodi della serie dedicata alle indagini di Vani Sarca; l'ultimo, uscito nel 2019, è Un caso speciale per la ghostwriter.

2016
Penelope Poirot
- Becky Sharp
Un chiaro omaggio al celebre personaggio di Agatha Christie è il personaggio creato da Becky Sharp (pseudonimo dell'italiana Silvia Arzola) nella sua serie di romanzi dedicata a Penelope Poirot, un'immaginaria discendente anglo-belga dell'investigatore Hercule Poirot. Penelope è una detective atipica, sagace e irriverente, dalle forme morbide "botticelliane", come lei stessa si descrive. Un talento nel risolvere oscuri crimini e misteri letterari. La sua giusta dose di eccentricità la porta a passare con destrezza dalla tavola (fa la critica gastronomica e il suo girovita glielo ricorda ogni giorno) alla scena del delitto, non senza una sosta per "annebbiare" l'ingegno con un bicchierino di vino.
Il romanzo d'esordio, Penelope Poirot fa la cosa giusta, è uscito nel 2016.

La lista sarebbe ancora lunga e mi scuso con chi è rimasta fuori. Probabilmente ci sono ancora investigatrici in essere e in divenire in giro per il mondo, in attesa di uscire dalla mente fantasiosa di qualche scrittrice in erba o di qualche signora che vuole mettersi alla prova. Non siate timide. Seguite i vostri sogni, sempre.
Un augurio speciale a tutte le Donne.

Fonti informazioni

Ciao! se sei arrivato/a fino a questo punto della pagina significa che l'articolo è stato di tuo gradimento. Devi sapere che "Diritto e Cronaca", anche se utilizza banner, non vive di pubblicità ed è completamente auto-finanziato. L'unico modo che abbiamo di proseguire nel nostro lavoro è chiedere delle donazioni. Siamo grati a chiunque possa darci un aiuto, anche minimo.

Sei un libero professionista o fai parte di un'azienda e vorresti pubblicare contenuti sponsorizzati? Sei un appassionato e vorresti leggere un articolo su un argomento che ti sta a cuore? Organizzi seminari inerenti al diritto e alla criminologia e cerchi qualcuno in grado di valorizzarli? Contattaci cliccando qui o scrivici all'indirizzo info@dirittoecronaca.it e scopri come fare.

Autore: Lunastoria

Laura Pecoraro - Giornalista dal 2010, cerca di dilatare il tempo attraverso la lettura, la scrittura e la ricerca. Collabora su Diritto e Cronaca con lo pseudonimo di Lunastoria, omaggio a Luna Lovegood, il suo personaggio preferito della saga di Harry Potter.