Morti sospette all'ospedale di Lugo, assolta in appello Daniela Poggiali

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La 45enne Daniela Poggiali, ex infermiera dell'ospedale di Lugo, era stata condannata in primo grado all'ergastolo per aver ucciso una sua anziana paziente.
La Corte d'Assise d'appello di Bologna ha ribaltato tutto: infatti la donna è stata assolta perché il fatto non sussiste. Su quest'ultima sentenza ha pesato tantissimo una perizia disposta dai giudici per cui la morte della signora di 78 anni poteva essere stata naturale
Nelle motivazioni di primo grado la Poggiali era stata definita dalla Corte di Ravenna come «una donna fredda, intelligente e spietata. Nemmeno lei sa quanti pazienti ha ucciso», a quanto pare oggi si è scritto un capitolo completamente diverso della storia.

Ciao! se sei arrivato/a fino a questo punto della pagina significa che l'articolo è stato di tuo gradimento. Devi sapere che "Diritto e Cronaca", anche se utilizza banner, non vive di pubblicità ed è completamente auto-finanziato. L'unico modo che abbiamo di proseguire nel nostro lavoro è chiedere delle donazioni. Siamo grati a chiunque possa darci un aiuto, anche minimo.

Sei un libero professionista o fai parte di un'azienda e vorresti pubblicare contenuti sponsorizzati? Sei un appassionato e vorresti leggere un articolo su un argomento che ti sta a cuore? Organizzi seminari inerenti al diritto e alla criminologia e cerchi qualcuno in grado di valorizzarli? Contattaci cliccando qui o scrivici all'indirizzo info@dirittoecronaca.it e scopri come fare.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.