Incredibile colpo di scena durante il processo per l'omicidio di Marco Vannini

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La redazione di "Quarto Grado" ha appena pubblicato questo video della giornalista Anna Boiardi, presente in Corte d'Assise a Roma. Ecco le sue dichiarazioni.

«C'è stato un colpo di scena al processo Ciontoli: il carabiniere che ha testimoniato, Mario Amadori, ha detto che Ciontoli, che è entrato quella notte nella sua stanza, gli avrebbe detto "Non posso andare avanti, non posso dirti quello che è successo perché se no inguaio mio figlio, Federico Ciontoli". Questa testimonianza non è agli atti, però è stata riportata in questo momento in aula.»

Momenti molto concitati, come quando l'avvocato di parte civile Gnazi ha voluto esaminare la questione della traiettoria del proiettile in presenza del consulente della difesa ma il suo collega Miroli si è opposto, si sono alternati a momenti di tensione, per esempio quando Roberto Carlini, lo zio della vittima, è stato fatto allontanare dall'aula per un commento a voce alta
È parso che alla Corte interessasse particolarmente cosa si sarebbe potuto fare per il ragazzo se si fosse venuti immediatamente a conoscenza della gravità del fatto e questo non ha particolarmente sorpreso dal momento che è una delle chiavi del processo.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.