Francia, strage alla stazione di Noyon. Si teme per il terrorismo, ma è una tragedia familiare

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quattro morti alla stazione di Noyon (Francia), questo il tragico bilancio di una strage avvenuta oggi per mano di un funzionario di polizia che ha sparato a sua moglie e a due suoi figli di 3 e 5 anni per poi suicidarsi.
L'uomo e la donna avevano litigato poche ore prima, tanto che erano stati chiamati i gendarmi e un amico di famiglia aveva aiutato la signora, accompagnandola in stazione con tre dei suoi cinque figli; proprio lì il pubblico ufficiale li ha raggiunti e fatto fuoco, la terza bambina è rimasta illesa.
Rimane il mistero su un presunto secondo uomo citato dall'ANSA per la quale gli aggressori sarebbero stati due di cui uno sarebbe attualmente in fuga.

Ciao! se sei arrivato/a fino a questo punto della pagina significa che l'articolo è stato di tuo gradimento. Devi sapere che "Diritto e Cronaca", anche se utilizza banner, non vive di pubblicità ed è completamente auto-finanziato. L'unico modo che abbiamo di proseguire nel nostro lavoro è chiedere delle donazioni. Siamo grati a chiunque possa darci un aiuto, anche minimo.

Sei un libero professionista o fai parte di un'azienda e vorresti pubblicare contenuti sponsorizzati? Sei un appassionato e vorresti leggere un articolo su un argomento che ti sta a cuore? Organizzi seminari inerenti al diritto e alla criminologia e cerchi qualcuno in grado di valorizzarli? Contattaci cliccando qui o scrivici all'indirizzo info@dirittoecronaca.it e scopri come fare.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.