Livorno, uomo uccide l'ex per non farle festeggiare San Valentino col nuovo compagno

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

«Non voleva farle festeggiare San Valentino con il nuovo compagno, se ci fossero state le bambine probabilmente avrebbe ucciso anche loro», queste le dichiarazioni delle amiche di Francesca Citi, la donna di 45 anni uccisa ieri dall'ex Massimiliano Bagnoni in uno studio dentistico del centro di Livorno.
Secondo le prime informazioni fornite dai carabinieri l'uomo era stato condannato agli arresti domiciliari per stalking, nonostante la pena non si fosse esaurita i vicini di casa di Francesca avevano segnalato più volte alle forze dell'ordine la sua presenza in zona.
I militari avevano chiesto alla donna se fosse disposta a denunciare ancora Bagnoni, ma lei si sarebbe rifiutata per non turbare ulteriormente le figlie.
Ieri mattina l'uomo si è recato nello studio dentistico dove lavorava l'ex nonostante fosse chiuso, lei purtroppo gli ha aperto la porta ed è scoppiata una discussione che è culminata con un omicidio a colpi di coltello. In un secondo momento Bagnoni è andato in bagno e ha rivolto su se stesso la medesima lama.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.