Usate Google Chrome? Navigate su siti di streaming? Potreste avere questo virus

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L'allarme è stato lanciato dalla casa produttrice di software slovacca Eset: un nuovo virus di nome "Submelius" si è diffuso tra aprile e maggio in Sud America per poi approdare in Europa, in particolare in Italia e Spagna.
Il malware in questione viene veicolato attraverso banner che promettono guadagni facili ("Guadagna soldi lavorando da casa") o che segnalano la presenza un software malevolo nel PC ("È stato rilevato un virus"), dopo un click su queste pubblicità viene scaricata un'estensione di Google Chrome, ossia Submelius.
Per eliminare il virus si consiglia di cancellare con celerità tale estensione e, ovviamente, fare una scansione dell'intero sistema operativo con un antivirus aggiornato.

Ciao! se sei arrivato/a fino a questo punto della pagina significa che l'articolo è stato di tuo gradimento. Devi sapere che "Diritto e Cronaca", anche se utilizza banner, non vive di pubblicità ed è completamente auto-finanziato. L'unico modo che abbiamo di proseguire nel nostro lavoro è chiedere delle donazioni. Siamo grati a chiunque possa darci un aiuto, anche minimo.

Sei un libero professionista o fai parte di un'azienda e vorresti pubblicare contenuti sponsorizzati? Sei un appassionato e vorresti leggere un articolo su un argomento che ti sta a cuore? Organizzi seminari inerenti al diritto e alla criminologia e cerchi qualcuno in grado di valorizzarli? Contattaci cliccando qui o scrivici all'indirizzo info@dirittoecronaca.it e scopri come fare.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.