La scomparsa di Luciana Fantato: i carabinieri coi cani per la ricerca di cadaveri in casa di Pierino, ecco cos'è successo

Torna a far discutere la scomparsa di Luciana Fantato, la gambolese di 59 anni della quale non si hanno più notizie dal novembre 2017.
Il caso ha avuto una notevole risonanza a livello nazionale grazie alla trasmissione "Chi l'ha visto?" e al marito della donna Pierino Mercantognini che durante i servizi e le interviste in diretta del programma ha mantenuto dei comportamenti bizzarri legati a quello che parrebbe un disturbo da accumulo. Questo atteggiamento ha scatenato sui social e in particolare su Twitter discussioni e battute ironiche a non finire (vedi questo e questo link).
Gli inquirenti non vogliono lasciare nulla di intentato e per cercare di dipanare il mistero hanno risentito lo stesso Pierino, la figlia Marta e un'amica di quest'ultima. È intervenuto anche il Ra.C.I.S. (Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche) che ha passato al setaccio con cani per la ricerca di cadaveri e resti umani la casa in cui vive l'uomo (di proprietà della Fantato), uno stabile disabitato a fianco di essa e una seconda abitazione della famiglia.
Si sta chiaramente provando a ritrovare il corpo di Luciana, ma è in atto anche un altro tentativo, ossia ricostruire il profilo psicologico della scomparsa.

Autore: Davide Ronca

Dottore in giurisprudenza con un master in scienze forensi e uno in scienze criminologiche. Giornalista dal 2007, è da sempre attivissimo sul web per portare un'informazione di qualità.